Cenni di storia dell’ortodossia dell’archimandrita Padre Placide Deseille, Francia ╰⊰¸¸.•¨* Italian

http://italyofmyheart.wordpress.com

ITALY OF MY HEART

england 2BAC155200000578-0-image-a-36_1440588388147

Cenni di storia dell’ortodossia dell’archimandrita

Padre Placide Deseille, Francia

La Chiesa indivisa del primo millennio

I primi tre secoli della Chiesa sono stati contrassegnati da fatti importanti: la notevole espansione del cristianesimo nell’Impero romano, e la feroce persecuzione dei cristiani in determinati periodi, fino alla convenzione di Milano (313) con cui l’imperatore Costantino il Grande concedeva libertà di culto ai seguaci di Cristo.

Gli apostoli e i loro primi successori fondarono molte chiese nelle città principali dell’Impero romano. In ogni città c’era una comunità cristiana di base, presieduta da un vescovo che, nominato originariamente dagli apostoli, era aiutato da presbiteri e diaconi. Questo tipo di organizzazione dal triplo ministero già verso la fine del I secolo era ben consolidato; è quanto appare con chiarezza già dagli Atti degli Apostoli e se ne fa menzione nelle lettere scritte tra 95 e 98 da san Clemente vescovo di Roma e verso il 107 da Sant’Ignazio, vescovo di Antiochia, mentre si recava a Roma dove sarebbe statomartirizzato. Sant’Ignazio fu il primo ad esprimere chiaramente che la comunità cristiana locale è Chiesa, idea che rimane il cuore della concezione ortodossa.

La preoccupazione principale dei cristiani, durante questo primo periodo, era innanzitutto la celebrazione della fede e la testimonianza di questa fede in un ambiente sovente ostile.

I primi discorsi esplicativi della fede cristiana sono stati scritti a partire dal II secolo – sono quelli di Ireneo di Lione, di Giustino, di Clemente di Alessandria, di Origene, di Tertulliano, scritti spesso per necessità di spiegare la fede di fronte al paganesimo e ai filosofi ellenisti all’esterno della Chiesa, e di precisarla di fronte agli insegnamenti erronei che la minacciavano dall’interno. Ma dopo la decisione rivoluzionaria nei confronti del cristianesimo da parte dell’Imperatore Costantino, nell’anno 313, le grandi controversie dottrinali hanno scosso e per secoli la Chiesa. Come notato, accennando alle principali dottrine elaborate dai sette Concili ecumenici, la Chiesa ha conservato “la vera fede” ponendo e difendendo i dogmi necessari alla fede. Ciò però è avvenuto non senza problemi, perché certe parti della Chiesa non hanno accettato tutte le decisioni dei Concili.

La prima frattura importante della Chiesa è avvenuta tra il IV e il V secolo, a seguito delle controversie cristologiche. La Chiesa di Persia divenne nestoriana e fu rotta la comunione tra le Chiese “calcedonesi” (Roma e Costantinopoli) – che accettarono le decisioni del Concilio di Calcedonia nel Continue reading “Cenni di storia dell’ortodossia dell’archimandrita Padre Placide Deseille, Francia ╰⊰¸¸.•¨* Italian”

Advertisements

Vidéo – Père Placide Deseille: Un chemin vers l’orthodoxie ╰⊰¸¸.•¨* French

http://franceofmyheart.wordpress.com

FRANCE OF MY HEART

stock-photo-81770557.jpg

img_archimandrite_placide_deseille_2

Père Placide Deseille:

Un chemin vers l’orthodoxie

De Catholicisme Romain et le Bouddhisme à l’Orthodoxie ╰⊰¸¸.•¨* French

http://franceofmyheart.wordpress.com

FRANCE OF MY HEART

grenobleiserefrance

archimandrite-placide

De Catholicisme Romain et le Bouddhisme

à l’Orthodoxie

Père Placide Deseille:

“A Grenoble, quelque 50 Français sont devenus bouddhistes, disciples d’un maître tibétain. A la tête de leur groupe se trouve le directeur de l’hôpital psychiatrique de Grenoble, un médecin distingué. Néanmoins, ces bouddhistes, qui ont un enseignement étranger à notre enseignement chrétien, sont des personnes sérieuses et il y a un an à peu près, ont demandé que je leur fasse une présentation sur la spiritualité orthodoxe dans un monastère bouddhiste situé à 100 km de notre communauté. A cette rencontre ont participé quelque 100 à 150 personnes d’obédience catholique. Après mon discours, leur maître bouddhiste qui était présent dit à l’assemblée : “Si vous connaissiez la profondeur du christianisme, le bouddhisme n’aurait plus rien à vous offrir.” Dès lors, de nombreuses personnes qui avaient assisté à ma conférence sont venues me voir et l’une d’entre elles en particulier, un homme de grande valeur, est déjà devenu orthodoxe.”